Petram

Svuotatasche Rondò

€322.00IVA inclusa

Svuotatasche Rondò

Svuotatasche rotondo in diaspro tenero di Custonaci

€322.00IVA inclusa
Calcola le spese di spedizione
Interamente realizzato a mano dallo scultore Vincenzo Scaduto, Rondò è un elegante svuotatasche che Petram ricava da un blocco di diaspro tenero di Sicilia, pregiato marmo estratto dalle montagne di Custonaci. Un marmo di rara bellezza, che presenta una colorazione sempre imprevedibile che va dal rosso al giallo ocra, con sporadiche venature bianche. Una pietra di grande pregio, molto apprezzata durante il Barocco e utilizzata in opere prestigiose come la tomba di Alessandro VII, scolpita da Gian Lorenzo Bernini, e ospitata nella basilica di San Pietro in Vaticano. Petram sceglie dunque una tra le dieci pietre più rare e pregiate al mondo per un oggetto esclusivo, un raffinato portaoggetti al quale affidare la custodia dei nostri piccoli tesori quotidiani.
Nome
Svuotatasche Rondò
Brand
Materiali principali
  • Marmo
Tecniche di lavorazione
  • Tecnologia CNC e finitura artigianale.
Tipologia di produzione
Produzione artigianale
Tempi di produzione
8 giorni
Dimensioni

Ø 18 cm. H 2,8 cm.

Stile
Contemporaneo
Note

La riproducibilità di questo prodotto può essere soggetta a lievi variazioni - cromatiche o dimensionali - determinate dalla lavorazione artigianale e dall'impiego di pregiati materiali naturali.

Come il maestro scalpellino insegna... così lo scultore crea

Scopri il mondo di
Petram
Il Brand

Come il maestro scalpellino insegna... così lo scultore crea

Altri prodotti del brand
Potrebbero interessarti anche
Il territorio
Bagheria
Bagheria
Bagheria

Bagheria è un toponimo che evoca il mare e il vento; dipende solo dalla radice linguistica che si sceglie di attribuirle. Non fa differenza. Punica – bayharia –  o araba – baḥriyya, o bāb al-gerib – che ne sia l’origine, le forze misteriose della natura sono fattori imprescindibili della storia di Bagheria, come della sua quotidianità, dominata dal sole e dalla luce.

Non è stata altro che un “nome” fino al XV secolo, quando nell’area conosciuta come Foresta della Bacaria...

(Continua)