Nuove Forme Firenze

Vaso in ceramica Pidou S

€239.12IVA inclusa

Vaso in ceramica Pidou S

Scultura per arredo in ceramica a forma di S

€239.12IVA inclusa

rosa chiaro matt - pesca matt

Il vaso Pidou a forma di S è una ceramica lavorata e dipinta a mano in un bicromatismo elegante che restituisce una staffetta di colori in dialogo tra la base e il vertice della scultura. Elemento d’arredo per ambienti moderni e interni dinamici, si distingue per la straordinaria raffinatezza della linea e un profilo slanciato a esaltare la silhouette affusolata. Pidou è l’idea regalo delicata e suggestiva con cui celebrare una ricorrenza o le occasioni più importanti. Il vaso è ideato da Alvino Bagni e fa parte della collezione Icone di Nuove Forme, concept dei designers Simona Cardinetti e Christoph Schnug. Il modello è ispirato all’architettura del Centro Pompidou di Renzo Piano dal quale il Maestro artigiano ha tratto ispirazione rivisitandolo negli elementi tubolari. Disponibile in più varianti di colore.

Nome
Vaso in ceramica Pidou S
Collezione
Icone
Materiali principali
  • Ceramica
Varianti
2 varianti disponibili (colore: rosa chiaro matt - pesca matt, senape matt - verde matt)
Tecniche di lavorazione
  • Colaggio, decorato a mano
Tipologia di produzione
Produzione artigianale
Tempi di produzione
60 giorni
Dimensioni

L 30 x H 25.5 cm

Peso

0.9 kg

Stile
Contemporaneo
Designer
  • Christoph Schnug
  • Simona Cardinetti
Note

La riproducibilità di questo prodotto può essere soggetta a lievi variazioni (di forma o dimensione) determinate dalla complessa lavorazione artigianale.

L’eredità preziosa di un ceramista tra i più lungimiranti

Scopri il mondo di
Nuove Forme Firenze
Il Brand

L’eredità preziosa di un ceramista tra i più lungimiranti

Altri prodotti del brand
Potrebbero interessarti anche
Il territorio
Sesto Fiorentino
Sesto Fiorentino
Sesto Fiorentino

Da Sesto Fiorentino a Firenze, presso la sesta pietra miliare

Colpo d’occhio irrinunciabile, incanto dei nostri e d’altri tempi: afflato sempiterno, il Rinascimento, qui, nell’entroterra toscano, ha una dimensione atemporale. Ubiquo, obliquo, traslato, sotteso. È Storia che fa da atrio alla storia, è evidenza svelata un anfratto alla volta. Terzo tra i comuni più estesi del capoluogo toscano, Sesto Fiorentino si adagia ai piedi di Firenze e si lascia respirare.

...

(Continua)